mercoledì 18 luglio 2007

Riforma scolastica, l'estate più corta e la pasqua più lunga


Leggo su Repubblica un articolo che annunncia di una riforma in atto nel calendario scolastico italiano (giuro che se lo trovo...).
Pare che i politici vogliano diminuire le vacanze scolastiche (di conseguenza si inizierebbe prima e si (s)finirebbe dopo), e allungare quelle di Pasqua. Dice un politico, che si vede che ha molta esperienza nel frequentare le scuole,
...L'obiettivo è quello di favorire il sistema turistico italiano che dell'allungamento della pausa pasquale potrebbe avvantaggiarsi, visto che la scuola conta complessivamente oltre un milione di addetti ai lavori

L'articolo continua (a sparare cazz...) lasciando intendere anche che, se questa riforma verrà accettata, gli esami di maturità possono svolgersi anche durante il mese di agosto (tra l'altro la foto dell'articolo ritrae proprio un candidato nel momento dell'esposizione orale), concludendo con una bella frase da parte del giornalista che fa intendere quanto abbia capito chi sono i diretti interessati:
Ma gli insegnanti e i genitori cosa ne penseranno?

Grazie, e gli alunni?

11 commenti:

tonino ha detto...

so che è un'idea di Rutelli e questo mi basta per farmi riflettere sulla sua validità

Carlo M ha detto...

secondo me e' un'idea giusta. in tutti i paesi europei la vacanze di pasqua e di natale sono piu' lunghe che da noi e la pausa estiva un po' piu' corta. questo non solo favorisce il turismo durante l'intero arco dell'anno, ma consente alle famiglie di organizzare ferie e viaggi anche fuori dal periodo estivo, evitando gli affollamenti di agosto. in francia, inoltre, ogni regione ha una settimana di vacanza a rotazione durante l'inverno per le settimane di settimane bianche.

invece di dire subito che una cosa e' sbagliata, a prescindere, cerchiamo di ragionare.

Jackko ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Jackko ha detto...

E' vero, come è vero anche che per risolvere un problema, politico, ne inguaiano un altro, scolastico.
Cioè, il fine di tutto è quello di favorire il turismo, siamo d'accordo, e siamo anche d'accordo che se vai a chiedere ai ragazzi che ne pensano (ecco una cosa che mi piace di StudioAperto), si divideranno in "no, non voglio iniziare prima la scuola" e "si, così almeno facciamo più feste durante l'anno".

Solo che nessuno ha pensato ad una cosa: la continuità scolastica, che "per comm o giri e per comm o vot" è fondamentale per lo studio ai giorni d'oggi.
Inoltre sembrerà strano ma per noi al sud è praticamente impossibile per il caldo stare in classe già a giugno, figuriamoci ad agosto e per di più facendo l'esame di maturità!

Se poi, ripeto, lo scopo è solo quello di favorire il turismo e le vacanze, beh a mio avviso si possono trovare soluzioni migliori.

Anonimo ha detto...

ahy ahy... siamo in italia ragazzi cosa possiamo farci? hanno mai chiesto qualcosa ai diretti interessati...? non mi sembra. resta però che l'esame a fine luglio se lo fanno loro in sardegna con 40° non io!! speriamo beneeee...

Anonimo ha detto...

Mi sembra un'idea assurda! Nell'anno scolastico 2008/2009 io dovrò sostenere la maturità, ma mi rifiuto di avere gli esami ad agosto! Stiamo scherzando?! Considerando un attimino il tempo, che purtroppo non è solo astratto e immateriale, gli esami finiscono ad agosto, l'università, se va bene, ma moolto bene, inizia ad ottobre, e un minimo di preparazione per gli esami di ammissione vorremo farla oppure no? Per quanto mi riguarda non ci tengo a farli nella speraindio quindi posso anche dire ciao ciao alle vacanze estive. Ma considerando anche i ragazzi che non devono ancora affrontare la maturità mi sembra un'idiozia: se ne vanno 30 giorni di vacanza (30! non dico 2..) perché vogliamo allungare le vacanze di Pasqua? Spero fermamente che la riforma non passi.. Cominciare prima la scuola non è così tragico perché a settembre ormai si ricomincia in ogni caso a pensarci, ma finirla al 30 giugno o giù di lì è semplicemente assurdo. Siamo già stanchi ad aprile, quando comincia a venire fuori il sole, figurarsi a giugno!

Giugio ha detto...

governo insulso..complimenti agli elettori....

Maria e Carla ha detto...

è un'idea che sfiora il ridicolo.. impossibile..!!! NOOOOO

Anonimo ha detto...

La riforma non è affatto giusta
è da non so nemmeno io quanto tempo che esiste la lunga vacanza estiva ed è assolutamente sbagliato accorciare queste vacanze per poter allungare quelle pasquali e natalizie e soprattutto non centra niente il turismo questa riforma è semplicemente un aborto delle menti che stanno al governo che non sanno più dove andare a parare e invece di fare riforme serie che vanno a cingere i reali problemi scolastici istituzionali vanno a perdersi in queste sciocchezze ecco cosa ne penso

Anonimo ha detto...

è un 'idea ssurda!!...negli altri paesi europei le vacanze saranno diverse..ma anche il clima è diverso!...noi abbiamo 3 mesi di calura infernale...voglio vedervi a studiare in quel periodo!!..per il turismo...potremmo trovare soluzioni migliori...nn vedo perchè la scuola debba sempre essere messa in mezzo in ogni situazione...o per tagliarne i fondi o per ridurne la validità...

Anonimo ha detto...

KE PALLE NN MI SEMBRA GIUSTO!!
MEGLIO FRE TUTTE LE VACANZE COME ERANO. NN VOGLIO KE SI CAMBI QUESTA LEGGE. MAMMA MIA!!!!!!!!!!

LEAVE A COMMENT! LASCIA UN COMMENTO!

Se i sogni sono il pane degli scrittori, i commenti sono il pane dei blogger (almeno per me).

Siete sempre in tanti a visitare queste pagine, ma nessuno mai che si prende la briga di clikkare su "commenti" e di scrivere qualcosa anche un insulto che ne so...

COMMENTATE COMMENTATE e ancora COMMENTATE!!
__________________________________________________________________
__________________________________________________________________

Online