martedì 16 settembre 2008

Lisa, sei troppo intelligente per essere felice.


Come si può morire per la scuola?
Come si può morire perchè si è stati bocciati?
Come si può morire perchè la ragazza ti lascia?
Come si può morire perchè ti prendono in giro?
Come si può morire perchè non si hanno amici?

Perchè si sta male, molto male, tanto da non vederne più la fine, ecco perchè.
Perchè noi vogliamo sempre un punto di riferimento, un'ancora a cui aggrapparci quando tutto va ormai male.
Per debolezza verso la vita. Ecco perchè.

O forse no.

Forse ci si vuole rendere interessanti, far parlare di sè, inconsciamente ovviamente, riducendosi al niente pur di non essere non più niente per gli altri.

Forse.

Ma forse anche perchè la vera forza sta nell'ignorare ciò che si odia e coltivare ciò che si ama.
Che spesso è molto più difficile della vita stessa.

2 commenti:

merinica ha detto...

ahimè, prima di morire fisicamente, si muore dentro, nell'indifferenza degli altri.
forse un ragazzo che si toglie la vita sta urlando al mondo: ehi! c'ero anch'io e nessuno se n'è accorto!

Anonimo ha detto...

I want not concur on it. I think precise post. Specially the appellation attracted me to review the sound story.

LEAVE A COMMENT! LASCIA UN COMMENTO!

Se i sogni sono il pane degli scrittori, i commenti sono il pane dei blogger (almeno per me).

Siete sempre in tanti a visitare queste pagine, ma nessuno mai che si prende la briga di clikkare su "commenti" e di scrivere qualcosa anche un insulto che ne so...

COMMENTATE COMMENTATE e ancora COMMENTATE!!
__________________________________________________________________
__________________________________________________________________

Online